Skip to main content
  • ConceptWall 50 Facciate continue - Office building Royal City situato in Plovdiv, Bulgarije
  • ConceptWall 50 Facciate continue - Office building Royal City situato in Plovdiv, Bulgarije
  • ConceptWall 50 Facciate continue - Office building Royal City situato in Plovdiv, Bulgarije
  • ConceptWall 50 Facciate continue - Office building Royal City situato in Plovdiv, Bulgarije
  • ConceptWall 50 Facciate continue - Office building Royal City situato in Plovdiv, Bulgarije
  • ConceptWall 50 Facciate continue - Office building Royal City situato in Plovdiv, Bulgarije
  • ConceptWall 50 Facciate continue - Office building Royal City situato in Plovdiv, Bulgarije
  • Sector Arch Ltd. (arch. Atanas Panov)

Royal City

Plovdiv - Bulgarije - 2008

Royal City è un nuovo complesso a utilizzo misto nel quale sono presenti uffici, abitazioni e negozi. Esso si trova in posizione strategica nella parte nord di Plovdiv, la seconda città della Bulgaria e sorge all’incrocio tra i trafficati viali Dunav (Danubio) e Pobeda (Vittoria) che collegano la stazione ferroviaria centrale di Plovdiv all’autostazione nord, agli accessi alla fiera internazionale della città e alla capitale Sofia. Il complesso è stato progettato dallo studio Sector arch, di cui è responsabile l’architetto Atanas Panov, autore del progetto strutturale. Royal City è divisa in due parti con due funzioni distinte: la parte privata, composta da cinque edifici a uso residenziale e quella pubblica, comprendente un edificio con uffici e cinque sale mostra a due piani. Gli edifici a uso residenziale si trovano sulla parte nord dell’area, al riparo dai due viali rumorosi, mentre la parte con i locali pubblici si affaccia su questi viali, fungendo da barriera e assorbendo traffico e rumore. Negli spazi intermedi sono presenti aree verdi riparate per gli abitanti del complesso.

Massima Flessibilità

Dall’incrocio dei due viali si può vedere l’elemento principale del complesso, l’edificio con uffici alto 62,50 metri sede della Vinprom Peshtera, un’azienda bulgara che produce alcolici e al contempo uno dei due investitori del progetto. L’obiettivo principale nel progetto dell’edificio è stato quello di ottenere la massima flessibilità rispetto alle varie esigenze di ogni singolo proprietario. Le regole guida sono state l’adozione di un design minimale della struttura e il fatto di nascondere tutti gli impianti mediante piani rialzati e controsoffitti. Dal progetto è possibile vedere che l’edificio con uffici a 16 piani presenta una forma quadrangolare molto semplice di 27 m per 27. I locali a uso ufficio si trovano attorno a un nucleo centrale verticale ruotati di 25° rispetto alla forma esterna, il che migliora le proprietà antisismiche dell’edificio. La stessa funzione è svolta dagli elementi prismatici triangolari in cemento armato che tagliano i bordi delle facciate in vetro formando un nucleo antisismico a forma di X. Tali elementi, infatti, sono corpi cavi che nascondono i vari impianti tecnici dell’edificio.

Affascinante

Attraverso la geometria irregolare degli elementi massicci gli architetti hanno creato un’intelaiatura dinamica attorno alla facciata in vetro, presentandola quindi come un’opera d’arte. Tale facciata sembra galleggiare all’interno dell’intelaiatura. La facciata continua è elegantemente asimmetrica e copre delicatamente l’intero volume della torre. Le linee verticali nella facciata CW 50 di Reynaers Aluminium sono enfatizzate dal cambiamento ritmico dei rettangoli trasparenti e opachi, un effetto creato da parapetti che irrompono orizzontalmente e sono posizionati al di sotto delle finestre apribili. Oltre al vetro, si è optato per i pannelli ventilati in granito termico grigio slavato per le forme prismatiche agli angoli della torre. Il forte contrasto tra la leggerezza del vetro abbinata agli eleganti profili in alluminio e la pesantezza del granito massiccio aumenta l’imponenza e l’aspetto dinamico dell’edificio. Benché la torre presenti quattro facciate identiche e offra la stessa visuale da ogni angolazione, ogni singola facciata acquisisce una dinamicità propria grazie alle terminazioni molto affilate della facciata continua e del rivestimento in pietra.

Ibrido

Il Royal City è un ibrido di qualità elevata creato per rispondere allo stile di vita frenetico di oggi, offrendo alle persone spazio per lavorare, per incontrarsi e intrattenersi senza perdere tempo nel traffico. Le varie funzioni del complesso si differenziano l’un l’altra tramite l’utilizzo dei diversi materiali, che passano dalla calda ceramica della parte residenziale all’imponente pietra nera degli showroom e della parte centrale del complesso, l’edificio Vinprom Peshtera. Questa torre snella conferisce carattere, oltre che al complesso, anche alla skyline dell’intera città.

Sistemi Reynaers utilizzati

Involved stakeholders

Architetto

  • Sector Arch Ltd. (arch. Atanas Panov)

Serramentista

  • Kristian Neiko 90 LTD

Fotografo

  • Julian Nedev
  • Atanas Panov

Altre parti interessate

  • SK Arnaudov Ltd. (Appaltatore generale)
  • Vinprom Peshtera SA (Investors)